Lifestyle

Arriva il capodanno Cinese a Milano

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

lifestyle | Jan 2019

Capodanno Cinese a Milano!

Eccovi alcune curiosità, il capodanno cinese non ha una data fissa, la data varia in un periodo compreso tra il 21 Gennaio e il 20 Febbraio.
Come si festeggia il Capodanno Cinese?

Nel 2019, l’appuntamento con il Capodanno cinese è fissato per il 5 febbraio, quando finirà l’anno del Cane e si entrerà nell’anno del Maiale.
In Cina, a Milano e nel resto del mondo. Infatti anche se Milano si trova a 12 ore d’aereo dalla Cina, le tradizioni della festività vengono rispettate appieno, e seguite passo dopo passo. E lo sapete il motivo? Perché i cinesi sono molto superstiziosi e una tradizione non seguita alla lettera potrebbe portare sfortuna per tutto l’anno!

Sui portoni e sulle vetrine dei negozi si cominciano ad appendere festoni e lanterne rosse, simbolo della fortuna e del buon auspicio. Ma solo questo non è sufficiente. La tradizione vuole che si spazzi e si pulisca tutta la casa, azione che ricorda lo spazzare via del vecchio anno per far sì che quello nuovo porti solo cose positive.

Inoltre, durante tutto il periodo dei festeggiamenti, i cinesi indossano la biancheria rossa, non si lavano i capelli il primo giorno del capodanno e se, possibile, vanno al tempio a pregare. La sera della vigilia di capodanno, inoltre, si passa rigorosamente in famiglia, scambiandosi doni e regali, ovviamente incartati nella carta rossa.

Anche i piatti portati in tavola hanno un proprio significato: i ravioli sono simbolo di ricchezza, il pesce rimanda all’abbondanza, gli involtini primavera alla prosperità, gli spaghetti significano longevità e le palline di riso dolci rimandano al concetto dello stare in famiglia. Infine, i frutti come il mandarino e il pomelo (pompelmo cinese), significano ricchezza e crescita.

EVENTI E LABORATORI

ISTALLAZIONI E LABORATORI

In Cina i festeggiamenti durano un mese, mentre a Milano solo pochi giorni, ma la partecipazione è sempre più sentita. Infatti le vie del centro si trasformano in un tripudio di colori, musica e danze. Lo scorso anno, sono state installate delle proiezioni sulle facciate dei palazzi intorno a via Sarpi per ricordare i primi immigrati cinesi a Milano.

Per ricordare e rievocare la stretta convivenza culturale tra i milanesi e la comunità cinese, per due anni è stato fissato l’appuntamento al Teatro Dal Verme, con ospiti cinesi e artisti italiani: lo scorso anno c’è stata la partecipazione di Eugenio Finardi e di Francesco Baccini. Lo spettacolo teatrale è a pagamento.

Gratuiti, invece, i laboratori che si terranno nei laboratori del Museo Mudec, pensati apposta per far conoscere ai milanesi la cultura e le tradizioni cinesi: i bambini, e chiunque voglia partecipare, infatti, potrà imparare i segni dello zodiaco e tutte le maggiori tradizioni associate al capodanno cinese.

LA PARATA DEL DRAGONE

La festa continua, anzi raggiunge il suo culmine con la sfilata che si tiene per le vie del centro della Chinatown milanese, partendo da piazza Gramsci e percorrendo via Sarpi. Costumi, colori, danze, balli e arti marziali animeranno la parata, il cui protagonista assoluto sarà certamente il Dragone cinese. Durante la sfilata, i negozianti del centro doneranno dei sacchetti rossi ai bambini e ai giovani sposi contenenti delle monete come simbolo di buon augurio per il nuovo anno.

APPUNTAMENTI ALL’ISTITUTO CONFUCIO

Ai festeggiamenti partecipa anche l’Istituto Confucio che organizza uno spettacolo teatrale gratuito tra arti marziali e danze tradizionali, oltre ad alcuni laboratori dedicati ai bambini che potranno imparare a realizzare delle figurine e delle statuine seguendo i consigli di veri artigiani cinesi. Non mancheranno delle conferenze che tenderanno, anche in questo caso, ad avvicinare la cultura cinese agli ospiti presenti

Scrivi un commento